mercoledì 19 giugno 2019

WWW Wednesday

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi ho un po' di tempo libero perché sto preparando un esame che avrò a luglio. Visto che è mercoledì e che per tanti book blogger è l'appuntamento del WWW Wednesday, ho deciso di recuperare anche io questa rubrica.


«Ultimamente abbiamo combattuto una grande guerra che ha evitato la catastrofe a tutto il genere umano. Alec ha perduto suo fratello e io il mio amico, e tutti e due abbiamo veramente bisogno di staccare. Voglio fare qualcosa di carino per lui, e insieme a lui. Voglio prendere le distanze dal casino che sono le nostre esistenze e capire se riusciamo a trovare un modo per stare davvero insieme.» 
Tutto ciò che desiderava Magnus Bane era una vacanza. Un sontuoso e romantico viaggio per tutta Europa insieme ad Alec Lightwood, lo Shadowhunter che, contro ogni previsione, è diventato finalmente il suo compagno. All'affascinante ed enigmatico stregone non sembra di chiedere poi molto. Ma a pochi giorni dal loro arrivo a Parigi, la coppia viene raggiunta da una vecchia amica che porta loro notizie inquietanti. A quanto pare un culto demoniaco chiamato La Mano Scarlatta sta seminando il caos in tutto il mondo. Un culto che, da quel che si dice in giro, è stato Magnus stesso a fondare, tantissimi anni prima, per scherzo. Ora però ha un nuovo leader, che l'ha trasformato completamente e che sta compiendo una massiccia opera di reclutamento.

A questo punto, Magnus e Alec sono costretti a scapicollarsi da una parte all'altra dell'Europa per scovare La Mano Scarlatta e il suo capo, sfuggente a dir poco, prima che possano causare ulteriori, e irreparabili, danni.

Via via che la loro ricerca di risposte diventerà sempre più pressante, saranno costretti a fidarsi l'uno dell'altro più di quanto non abbiano mai fatto prima, anche se ciò significherà rivelare i loro segreti più nascosti.


Un nuovo sguardo sul multiforme e straordinario mondo Shadowhunters con protagonista uno dei personaggi più amati.

Lo sto leggendo per il blog tour e il review tour che ho organizzato e ho una considerazione importante da fare...la prossima settimana troverete tutto sul blog.






«La regola della non-fraternizzazione è stata stabilita per essere infranta.» 

Evan Kazmeirowicz, Vegas Crush.
Questo fatto potrebbe giocare a favore della famosa ala dei Vegas Crush, il giorno in cui posa gli occhi sulla nuova social media manager della squadra. Per Holly Hunter, però, è tutta un’altra storia; frequentare un giocatore è molto rischioso, soprattutto se si vuole mantenere il posto di lavoro appena ottenuto, con la squadra più forte della NHL. Holly ama la sua indipendenza e la sua carriera; sta bene da sola e non le serve altro. Non permetterà di certo a un giocatore di hockey, sexy e irresistibile, di sconvolgerla e di mettere a repentaglio il suo lavoro.
No. Non accadrà mai. Nemmeno se lui è bello come un dio. Nemmeno se possiede un fascino tale da indurre in tentazione persino una suora. Nemmeno se Holly deve incrociare le dita dietro la schiena, ogni volta che gli ripete di non essere interessata a lui.

Le regole esistono per un motivo. Le regole non vengono stabilite per essere infrante. E non bisogna fidarsi dei giocatori sexy. Giusto? 

L'ho finito proprio ieri sera e nonostante abbia solamente 200 pagine, è un libro carino ma vi spiegherò perché non gli ho dato 5 stelline.






Dopo essersi sottratta al giogo di Amarantha e averla sconfitta, Feyre può finalmente ritornare alla Corte di Primavera. Per riuscirci, però, ha dovuto pagare un prezzo altissimo. Il dolore, il senso di colpa e la rabbia per le azioni terribili che è stata costretta a commettere per liberare se stessa e Tamlin, e salvare il suo popolo, infatti, la stanno mangiando viva, pezzetto dopo pezzetto. E forse nemmeno l'eternità appena conquistata sarà lunga a sufficienza per ricomporla. Qualcosa in lei si è incrinato in modo irreversibile, tanto che ormai non si riconosce più. Non si sente più la stessa Feyre che, un anno prima, aveva fatto il suo ingresso nella Corte di Primavera. E forse non è nemmeno più la stessa Feyre di cui si è innamorato Tamlin. Tanto che l'arrivo improvviso e molto teatrale di Rhysand alla corte per reclamare la soddisfazione del loro patto - secondo il quale Feyre dovrà passare con lui una settimana al mese nella misteriosa Corte della Notte, luogo di montagne e oscurità, stelle e morte - è per lei quasi un sollievo. Ma mentre Feyre cerca di barcamenarsi nel fitto intrico di strategie politiche, potere e passioni contrastanti, un male ancora più pericoloso di quello appena sconfitto incombe su Prythian. E forse la chiave per fermarlo potrebbe essere proprio lei, a patto che riesca a sfruttare a pieno i poteri che ha ricevuto in dono quando è stata trasformata in una creatura immortale, a guarire la sua anima ferita e a decidere così che direzione dare al proprio futuro e a quello di un mondo spaccato in due.




E VOI COSA STATE LEGGENDO? COSA AVETE LETTO?

martedì 11 giugno 2019

REVIEW PARTY - "Magnus Chase e gli dei di Asgard. Le storie segrete" di Rick Riordan

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi vi porto la recensione del libro contenente le novelle conclusive della serie "Magnus Chase e gli dei di Asgard. Le storie segrete". Ringrazio la casa editrice per la copia fornitami.


Titolo: Magnus Chase e gli dei di Asgard
Autore: Rick Riordan
Editore: Mondadori
Data di uscita: 11 giugno 2019
Pagine: 242
Prezzo: 15,00€
Dove Trovarlo:




Il Ragnarok, il Giorno del Giudizio, è stato scongiurato, ma nei Nove Mondi la quiete non è destinata a durare e per gli eroi del Valhalla le imprese non finiscono mai. Mentre Odino è alla ricerca di un nuovo capitano per le sue valchirie e Thor si accinge ad affrontare una corsa per i Nove Mondi, Magnus Chase si reca in visita dalla cugina Annabeth, non sapendo che i suoi compagni stanno per ritrovarsi in guai seri. Per uscirne vivi dovranno battere in astuzia temibili nemici: un gigante sanguinario alla difesa di uno strano uovo, un troll borioso dalle manie omicide, un nano vendicativo, un praticante di magia nera, e ancora, il segugio a guardia di Helheim e Nidhoggr, il drago che vive alla base di Yggdrasil rosicchiandone le radici. Fino al più temibile di tutti: Surt, il signore del fuoco, che sta già architettando un nuovo diabolico piano. Riusciranno gli amici di Magnus a evitare il Ragnarok prima del suo ritorno? 


Ebbene carissimi lettori,  è la prima volta che scrivo su questo blog una recensione di un libro scritto dall'autore che mi ha fatto avvicinare al mondo della lettura. E' sempre una gioia immensa poter leggere un suo nuovo libro, anche se non avrei più l'età per farlo. La trilogia di Magnus Chase si concentra sulla mitologia norrena che sono sempre stata curiosa di approfondire. Vi consiglio di leggere questa trilogia e successivamente le novelle di cui vi parlo oggi. E' consigliabile leggerle al termine della lettura della trilogia per evitare spoiler. In totale, questo volume, contiene nove novelle molto corte ma con lo stile caratteristico che contraddistingue lo zio Rick. Il suo stile unico ed inimitabile si trova anche in queste poche righe che ti tengono compagnia per qualche oretta. La caratteristica che ho sicuramente apprezzato di più è il fatto che ogni novella ha un punto di vista diverso. In questo modo andiamo a conoscere personaggi secondari, magari un po' "trascurati" nella serie precedente. Credo che in questo caso l'autore abbia evitato di aggiungere una novella su Magnus in quanto questo libro voleva dar spazio a quei personaggi interessanti ma poco approfonditi nella serie. Scelta che io, personalmente, ho apprezzato perché tutto sommato di Magnus abbiamo letto abbastanza! 

martedì 4 giugno 2019

REVIEW PARTY - "On The Come Up" di Angie Thomas

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Io sono decisamente felice perché in quest'ultimo periodo sono decisamente attiva sul blog. Oggi vi porto la recensione di "On the come up" di Angie Thomas edito Rizzoli che ringrazio per la copia. Sul blog potete trovare anche "5 motivi per leggere On the come up", qui vi lascio il link. 


Titolo: On The Come Up
Autore: Angie Thomas
Editore: Rizzoli
Data di uscita: 4 giugno 2019
Pagine: 430
Prezzo: 18,00€
Dove Trovarlo:




Bri ha sedici anni e un sogno: diventare una dei più grandi rapper di tutti i tempi. Come figlia della leggenda dell'hip hop underground morta poco prima di raggiungere l'apice della fama, Bri ha una pesante eredità con cui confrontarsi. E tentare la scalata al successo quando tutti a scuola ti considerano una criminale e a casa il frigorifero è sempre vuoto perché tua madre ha perso il lavoro può risultare più difficile del previsto. Bri riversa tutta la rabbia e la frustrazione nei suoi versi, e quando la sua prima canzone diventa virale per tutte le ragioni più sbagliate, lei viene etichettata dai media come una minaccia. Ma trovarsi nell'occhio del ciclone quando la tua famiglia ha appena ricevuto una notifica di sfratto potrebbe essere l'unica e irripetibile occasione per emergere (e fare qualche soldo). Anche se questo vuol dire rinunciare a te stesso e accettare l'immagine che il pubblico ti ha cucito addosso.

Ho conosciuto quest'autrice l'anno scorso, grazie alla Giunti Editore che ha portato in Italia il suo libro d'esordio. In questo volume conosciamo una giovane Bri. Sedici anni e un grande sogno. La classica descrizione della ragazza adolescente, ma la vita di Bri è tutt'altro che normale. Il suo grande sogno è di diventare una famosa rapper, come il suo defunto padre. Bri è una ragazza del ghetto che ogni giorno deve confrontarsi con l'instabilità della vita. Spesso il frigo è vuoto, già da un po' il gas non c'è più e sua mamma è stata licenziata.  Come se questo non bastasse, continua ad essere presa di mira dalle persone di potere della sua scuola e continua ad essere sospesa per le proprie idee. Per di più, l'unica che sembra credere nel suo sogno è la sua zia un po' egocentrica. Quando sembra crollarle tutto addosso, inizia a circolare per il quartiere la canzone che ha appena registrato e sembra che tutti la trovino eccezionale. In questo momento deve decidere se continuare a seguire la strada che vorrebbe sua mamma per lei, studiare per poter fare un lavoro che le dia un guadagno rispettabile, oppure mollare tutto per seguire il suo sogno.
Anche questo libro, come il primo mi è piaciuto da impazzire! Nonostante ci troviamo in mano una nuova storia, l'influenza della precedente si fa sentire attraverso alcune citazioni di alcuni fatti. Tra le due protagoniste messe a confronto ho decisamente apprezzato maggiormente Bri. Nonostante la sua giovane età sa già cosa vuole dalla vita e non ha paura di mettersi in gioco e di dire cosa pensa. Sebbene con l'età si diventa un pochino più coraggiosi e consapevoli delle proprie idee, credo che una protagonista di 16 anni come lei sia solamente da ammirare. Ha un carattere forte, è decisa e nonostante tutto cerca di non farsi mettere i piedi in testa. In questo volume, rispetto al primo, si vede una crescita anche dell'autrice. Oltre al messaggio di protesta che spicca, ha dedicato alcune parti anche all'approfondimento del rapporto tra una madre non proprio perfetta e una figlia alquanto impulsiva (caratteristica che le causerà non pochi guai). Oltre alla protagonista, anche i personaggi secondari sono molto importanti e ben sviluppati. Aspetto che ho trovato decisamente migliorato rispetto alla mia prima esperienza con l'autrice. 
In questo libro si parla di famiglia, amicizia, omofobia, razzismo. Questi sono gli argomenti principali che si intrecciano alla perfezione per creare On the Come up; ma il messaggio più forte è sicuramente: fai valere la tua voce, non fare in modo che ti mettano a tacere. Anche il titolo del libro è qualcosa che mi ha colpito particolarmente e se lo leggerete potete capire il perché. Lo stile di scrittura poi, è perfetto per trascinarti nel pieno della storia e per lasciarti trasportare in balia degli eventi. Libro super consigliato! Spero di poter leggere altro di questa autrice, magari anche su altri temi.


lunedì 3 giugno 2019

COVER REVEAL - "Lo Zingaro" di Jane Harvey Berrick

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi oltre ad una recensione, vi porto il Cover reveal di questa nuovissima uscita firmata Delrai Edizioni.

Titolo: Lo zingaro
Autore: Jane Harvey-Berrick
Editore: Delrai Edizioni
Data di pubblicazione: 20/06/2019 ebook - 25/06/2019 cartaceo
Genere: romance
Serie: The Traveling Series
Pagine: 384
Prezzo ebook: 4,99
Prezzo cartaceo: 16,50

Vuoto dentro, il cuore gelido, Zef si rivolgeva a whiskey e droghe per riempire il vuoto che provava. Ora, invece, dopo una condanna e la detenzione, una nuova determinazione cresce dentro di lui: vuole fare qualcosa della sua vita. Da quando è uscito di prigione, ha trovato il suo posto in un circo itinerante e lavora come motociclista acrobatico.
Vive all’insegna della velocità, vive intensamente e non rimane mai fermo troppo a lungo nello stesso posto. Non vuole essere legato a qualcuno o qualcosa. Leale e orgoglioso, le uniche persone di cui si preoccupa sono suo fratello e la sua famiglia circense. Fino a quando una ragazza entra nella sua vita, scappata dal passato per rifugiarsi al circo, e il suo mondo all’improvviso cambia. Zef deve scegliere chi vuole essere davvero e ha davanti a sé una nuova strada, quella dell’amore.

Una storia autoconclusiva della serie Traveling, che ha saputo emozionare con i suoi protagonisti molti lettori in tutto il mondo, ricordandoci che il diverso non fa paura se a muoverci sono umanità e sensibilità.  


La vita del circo non è per tutti e se c’è una cosa che ho imparato è che siamo tutti diversi e belli a modo nostro. Puoi essere un nerd, un tipo strano, un diverso, puoi giocare nella squadra dell’università o essere uno studente laureato con lode. Tutti sono sullo stesso piano dal punto di vista di un circense. Non importa se hai un passato come il mio; ciò che davvero importa è quello che sei nel presente.


Autore:
Jane Harvey Berrick è un'autrice di romance contemporanei e new adult originali ed emotivamente profondi. Trova la sua ispirazione camminando sulla spiaggia dell'Oceano, in compagnia del cagnolino Pip. Questo è il suo quarto romanzo per la Delrai Edizioni, e fa parte della Traveling Series, composta da Il viandante, La viandante e Il nomade.


Recensioni:

Amore, risate, lacrime, sono parte integrante di questo romanzo. Tutti i personaggi trasmettono forti emozioni; Zef e Sara conducono la storia fino alla perfetta conclusione che soddisfa il lettore.
Cali Gals

Quella tra Zef e Sara è una storia che si sviluppa gradualmente, permettendo a chi legge di entrare in empatia con loro, comprendere e vivere l’evoluzione dei loro sentimenti, passo dopo passo
Gemma


REVIEW PARTY - "Un'altra Maddalena" di Gianni Cardia

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Finalmente è giunto il caldo ma questo di certo non facilita. Il file di questo mi è stato fornito per una collaborazione.


Titolo: Un'altra Maddalena
Autore: Gianni Cardia
Editore: Policromi (epubme)
Data di uscita: 15 aprile 2019
Pagine: 197
Prezzo: 15,00€
Dove Trovarlo:




Maddalena è una ragazza pura e solare che sogna l’amore. Finalmente incontra Lorenzo, di molti anni più di lei, e conosce la passione e l’emozione affettiva a cui ha anelato da lungo. Purtroppo il destino ha per lei in serbo difficili sfide e lunghi momenti bui, che metteranno alla prova la sua virtù e la sua onestà mentale. Ambientato in un piccolo paese della Sardegna, “Un’altra Maddalena” è la storia di una ragazza e poi donna che combatterà contro tutti e tutte per mantenere la sua integrità morale. Un’altra Maddalena, che conosceremo bene solo alla fine.


Credo che questa sia la prima recensione negativa che potete trovare sul mio blog, questo perché tendo ad evitare di "distruggere" il lavoro di una persona per questo io possa essere rispettosa del lavoro dello scrittore. Per questo motivo, quando un libro non mi è piaciuto, mi metto d'accordo con la casa editrice o lo scrittore di pubblicare solo il giudizio su Goodreads, ma in questo caso mi è stata chiesta anche la recensione. Non credo nemmeno di avere l'immagine per il voto. La sinossi mi ha attirato fin da subito: descrive la storia di una giovane ragazza "pura" che scopre l'amore. Purtroppo nel libro andiamo a conoscere un'altra ragazza, una versione di Maddalena completamente diversa da quello che la sinossi ci aveva fatto credere. La protagonista è molto giovane e si invaghisce di un uomo più maturo con un passato di sofferenza alle spalle. Fino a questo punto sembrerebbe un libro normale e vi starete chiedendo perché la mia valutazione sia così bassa. I problemi sono diversi, ma sicuramente il primo è lo stile di scrittura che ho trovato pesante e tante volte ripetitivo. Le descrizioni dei rapporti sessuali tra i due personaggio sono ridicole. Mi dispiace usare un termine così forte, ma ogni volta leggevo le prime righe per poi saltare l'intera parte. Gli organi sessuali hanno dei "soprannomi" che nemmeno i ragazzi più giovani utilizzano come gioiello, fiore e via così. La protagonista è la classica figura femminile "immorale" che si concentra solamente sui suoi istinti sessuali. Sotto questo punto di vista mi è parso un libro solamente concentrato su una parte del rapporto tra due persone adulte, cioè solo il rapporto carnale. Non ho trovato nessuna descrizione o approfondimento riguardo i sentimenti e la maturazione dei personaggi che può aver provocato il fatto di aver conosciuto "l'amore della propria vita". Come dice Monica che gestisce il blog "Opinioni librose":
Per non parlare delle prestazioni che andrebbero annoverate tra i guinness dei primati, Maddalena ha il più alto tasso di orgasmi conseguiti mai registrati nei romanzi. Questo è uno di quei libri che sono poco veritieri. Da questo libro ho solamente captato messaggi sbagliati. Ho trovato una visione distorta della donna, dell'uomo e di che cos'è un rapporto affettivo tra due persone adulte. Mi dispiace, ma a parte l'ambientazione e il periodo storico non ho trovato nulla di positivo.



💙💙

sabato 1 giugno 2019

Recensione - "Il Vero Desiderio" di Grace Burrow

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi vi porto la recensione di questo libro "Il Vero Desiderio" di Grace Burrowes. Voglio ringraziare la casa editrice per la copia fornitami. A questo link potete trovare la recensione del primo volume, clicca qui.


Titolo: Il vero desiderio
Autore: Grace Burrowes
Editore: Leggereditore
Data di uscita: 1 luglio 2018
Pagine: 320
Prezzo: 12,90€
Dove Trovarlo:


Per Daniel Banks, un uomo di chiesa dotato di genuina fede, la vocazione è l'ultimo conforto che gli è rimasto. Nel tentativo di voltare pagina e iniziare una nuova vita, accetta il posto di parroco nel villaggio di Haddondale, con il beneplacito del conte di Bellefonte. Lì Daniel incontra lady Kirsten Haddonfield, sorella del conte, una donna bella, sicura di sé e schietta, anche lei vittima di un passato che l'ha ferita nel profondo. L'interesse di Daniel è stuzzicato dall'atteggiamento sprezzante della nobildonna verso le disgrazie subite e dalla gentilezza che invece serba nei recessi più reconditi del suo cuore infranto. Dal canto suo, anche Kirsten subisce il fascino del signor Banks e se ne innamora perdutamente. Ma la relazione tra un parroco e un'aristocratica è quanto di più sconveniente si possa immaginare e, per tanto, sarebbe destinata a rimanere platonica se la Divina Provvidenza non offrisse loro una chance... La felicità completa sembra essere finalmente a un passo per Kirsten e Daniel, ma molto spesso anche il più idilliaco dei giardini ospita un serpente velenoso, furbo e determinato, pronto, proprio sul più bello, a creare scompiglio...


Il genere del romanzo storico, non mi ha mai entusiasmato molto, ma ho deciso che è giunto il momento di iniziare a leggere qualcosa di diverso e non sempre gli stessi libri. Per questo motivo, un po' di tempo fa ho deciso di leggere il primo volume di questa serie. Libro spettacolare che mi ha fatto ricredere sul genere del romanzo storico! Visto quanto mi era piaciuto il primo volume, non potevo certo lasciarmi scappare il secondo.
In questo libro, troviamo come protagonista Kirsten, la sorella di Lady Nita Haddonfield. Le due sorelle sono molto simili tanto quanto sono diverse. Questa è sicuramente una delle caratteristiche che ho apprezzato, in quanto l'autrice non ha fatto un semplice "copia e incolla" che purtroppo, succede. Kirsten è un personaggio molto particolare che non si fa problemi a dire quello che pensa nonostante a volte la verità risulti un po' scomoda. E' una donna molto attiva e intraprendente che sa cosa vuole dalla vita. A parer mio un'altra grande protagonista femminile è entrata nel mio mondo. Dall'altra parte, "nel mondo maschile", troviamo Daniel Banks, uomo di chiesa che è divenuto il nuovo parroco del paese di Lady Kirsten. Uomo devoto che cerca di farsi un po' di spazio nella nuova comunità che deve gestire dopo un precedente parroco un po' conservatore. Daniel Banks, però, non ha avuto una vita facile come sembra, ma nonostante il grande dolore che si porta dentro riesce a comunicare positività. Anche in questo caso Grace Burrow ha fatto un ottimo lavoro. Sapete quanto io tenga particolarmente ai personaggi in un libro e devo dire che in entrambi i volumi l'autrice non mi ha delusa. Sono personaggi forti, ben caratterizzati e decisamente molto reali. Hanno i loro pregi e i loro difetti, hanno i loro lati positivi e anche quelli negativi. Lo stile di scrittura è molto particolare: nonostante il libro sia ambientato nel "passato", ma sempre molto attuale. Non so se mi sono spiegata bene. Nonostante si tratti di un romanzo storico, la vicenda sempre alquanto odierna; già nel primo volume avevo notato questo particolare, ma in questo si "sente" ancora di più. Grazie a Grace Burrow mi sono approcciata nuovamente a un genere che non mi aveva mai entusiasmato per uscire da questa avventura con una nuova consapevolezza: mi piacciono i romanzi rosa storici! E' una serie che consiglio pienamente alle giovani ragazze che hanno voglia di leggere un romanzo rosa un po' diverso e per approcciarsi a qualcosa di nuovo. 

venerdì 31 maggio 2019

COVER REVEAL - "Bonus Track" di Elle Eloise

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi un nuovo cover reveal sul blog! Sempre per la dolcissima Elle Eloise che sta ripubblicando i suoi libri in una veste nuova. 



Uscita prevista su Amazon: 3 giugno 2019
Link d’acquisto su Amazon: non ancora disponibile; Disponibile anche in KU.
Prezzo: non ancora disponibile
Formati: Cartaceo e ebook
Info Cover: progetto grafico di Catnip Design (www.catnipdesign.it) e illustrazione di Valentina Catto
Pagine: 280
Genere: novelle – vari generi (spin off di una serie romance)



Uscita prevista prossimi libri della serie, autoconclusivi:
Cuore d’inverno – How to disappear completely Volume 1: 3 giugno 2019 (in contemporanea a Bonus Track)
How to disappear completely volume 2: autunno 2019
How to disappear completely volume 3: autunno 2019
How to disappear completely volume 4: autunno 2019



Le novelle spin off della serie How to disappear completely che compongono la raccolta Bonus Track sono: Bruci
l’inverno, Ballando nel vento e Blu, tre spin off rispettivamente del secondo, del terzo e del quarto volume della serie
ancora inedita in versione self published. Le Bonus Track sono le pagine nascoste, inattese, storie che nascono da
altre storie. Significa sbirciare il fuoricampo della scena, sollevare il sipario, sfondare la quarta parete.

da “Bruci d'inverno”:
I nostri occhi si vincolano all’istante, nella tacita promessa di non farci soffrire. Perché è vero, ora stiamo
volando, ma temo che alla fine ci schianteremo, continuando a tenerci per mano.


 da “Ballando nel vento”:
Voglio arrendermi a lui completamente, ma non come sono stata abituata finora, con il vuoto nell’anima.
Voglio che la mia anima sia riempita di lui. Voglio essere inondata di luce, voglio essere bagnata dall’arcobaleno,
da ogni sfumatura di colore che Ethan può regalarmi. Perché mi ama, ha cambiato la sua vita per me e io voglio
cambiare la mia per lui.


 da “Blu”:
Gli lancio uno sguardo ferale, notando le sue ciocche scarmigliate nel modo giusto, gli occhi acquamarina in cui
ci si può sciacquare per uscirne ripuliti come neonati il giorno del Battesimo. Vorrei essere innocente come
Francesco, vorrei guadagnarmi l’innocenza anche solo guardandolo negli occhi. Ma non sono innocente e, di
certo, non lo diventerò.