giovedì 14 febbraio 2019

REVIEW PARTY - "La Musa Degli Incubi" di Laini Taylor

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi vi porto la recensione di questo libro che attendevo con estrema ansia dalla scorsa estate. Se avete letto il primo libro, potete capire quanto fossi contenta appena l'ho ricevuto da leggere in anteprima! Vi lascio il link della recensione del primo volume, "Il Sognatore", che in verità è uno sclero scritto appena finito di leggere il primo volume. Vi ricordo che se volete comprare i libri che vi consiglio, vi chiedo gentilmente se potete farlo attraverso i link che vi lascio siccome sono affiliata ad Amazon. A voi non cambia nulla, non pagate nulla di più, ma se fate i vostri acquisti tramite i miei link, Amazon mi da un piccola percentuale del prezzo di copertina del libro. I soldi guadagnati, mi servono per alimentare il blog. Grazie per il supporto.


Titolo: La Musa Degli Incubi

Autore: Laini Taylor

Editore: Fazi Editore

Data di uscita: 14 febbraio 2019
Pagine: 500
Prezzo: 15,00€
Dove Trovarlo:




La peggiore paura degli abitanti di Pianto si è concretizzata: nella minacciosa fortezza di mesarzio i figli degli dèi sono ancora vivi. Sarai è diventata un fantasma, mentre il Sognatore ha appena scoperto di essere lui stesso un dio dalla pelle blu, l’unico capace di fronteggiare l’oscura Minya, animata dall'implacabile desiderio di vendetta nei confronti degli umani che massacrarono la sua gente. Lazlo si troverà di fronte alla più impensabile delle scelte: salvare la donna che ama oppure tutti gli altri. Ma inquietanti misteri dimenticati chiedono di essere risolti: da dove sono arrivati, veramente, i Mesarthim, e cosa ne è stato di tutti i bambini nati nella fortezza durante il dominio di Skathis? Quando i portali dimenticati si apriranno di nuovo, mondi lontani diventeranno pericolosamente vicini e un inatteso, potente nemico arriverà deciso a spazzare via le fragili speranze di tutti, dèi e umani. Sarai, la Musa degli Incubi, conoscitrice di ogni genere di paura fin da quando aveva sei anni, sarà costretta ad affrontare orrori che neanche immaginava e ad andare oltre i suoi stessi limiti: l’esperienza le ha insegnato che l’odio e il terrore sono sentimenti facili da provocare. Ma come si fa a rovesciare l’odio, a disinnescare la vendetta? È possibile salvare i mostri, piuttosto che annientarli? In questo atteso seguito del bestseller Il Sognatore va in scena lo scontro tra distruzione e salvezza: La Musa degli Incubi conclude in modo epico l’acclamata duologia di Laini Taylor.
Ogni giorno ringrazio per essere così fortunata da leggere i libri in anteprima. Se mi seguite da un po', potete capire di che parlo. La scorsa estate ho letto "Il sognatore" e dopo la fine ero così sconvolta che mi sono messa a scrivere una recensione, o meglio un'accozzaglia di pensieri, per esprimere quanto fossi sconvolta. Quindi, sono cui che ringrazio di cuore la casa editrice Fazi Editore per avermi dato questa grandissima opportunità di leggere il libro in anteprima di più di due settimane e di avermi lasciato organizzare questo evento.
Dopo aver terminato la lettura del primo volume, sinceramente non sapevo cosa aspettarmi dal secondo perché Laini Taylor ha questa grandissima capacità di sconvolgere tutti i tuoi piani. Circa due settimane e mezza fa, ho iniziato la lettura di questo volume ignara di quello che potesse succedere. Il libro parte proprio da dove ci siamo interrotti (che qui non svelo per non fare spoiler), quindi riapriamo subito, senza pietà, una ferita ancora sanguinante. In questa recensione, non vorrei soffermarmi sulla trama, ma vorrei ampliare lo spazio che di solito dedico alla altre sezioni. In questo volume non c'è tantissima azione come nel primo, non ci sono tantissimi avvenimenti, ma potrei definirlo come un libro di transizione. Infatti ci viene spiegato meglio il worldbuilding e la sua storia. Ho apprezzato molto questa parte perché viene spiegata bene, quasi nei dettagli senza risultare però pesante e noiosa. In questo libro veniamo a scoprire di più sui Serafini precedentemente accennati e sul perché i Mesarthim sono approdati a Pianto. I libro ha qualche capitolo in flash back che aiuta ancora di più a capire come agivano "gli uomini blu". Ho apprezzato molto questa parte perché mi è sempre piaciuto scoprire di più su ciascun mondo fantastico che ho avuto il piacere di leggere. 
Ogni parola aveva la sua melodia, tanto da creare una melodia molto dolce. Ogni volta che leggo qualcosa scritto da Laini Taylor, trovo che sia tutto rivestito da un velo di dolcezza enorme. Ha uno stile di scrittura molto particolare che magari a tutti non può piacere. Io lo apprezzo molto, infatti ho adorato ogni singola parola. Lo stile è molto lento, delicato che ti culla mentre leggi con foga ogni frase. Ora parliamo dei personaggi. Che dire, se mi sono piaciuti nel primo con questo libro mi sono innamorata. E' un libro di transizione anche sotto questo punto di vista, in quanto i personaggi subiscono enormi cambiamenti grazie a prese di coscienza. Minya riesce a lasciar andare il grosso peso della vendetta. Riesce a crescere e a maturare. Ecco da qui e anche per altri personaggi, si riesce a capire uno dei più grandi messaggi che l'autrice ci vuole lasciare. Non lasciare che il passato condizioni il tuo presente. Ho apprezzato molto che l'autrice abbia dato più spazio ai personaggi secondari, in questo modo il libro risulta ancora più completo. Anche Sarai e Lazlo prendono sempre più coscienza di loro stessi e del loro potere. Mi è piaciuta molto la frase di Sarai: "il mio dono è cambiato come lo sono io". Un bellissimo messaggio che tutti dovremmo cogliere, il cambiamento non è sempre una cosa negativa.
Che dire ancora di più? Il libro mi è piaciuto molto, l'ho divorato e adorato. Non vedo l'ora di leggere altro di questa autrice.


giovedì 7 febbraio 2019

Recensione - "Warcross" di Marie Lu

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi ho deciso di prendermi un'oretta di pausa dal mio studio matto e disperato per gli esami dell'università per poter scrivere la prima recensione di quest'anno. Le ultime recensione del 2018 erano un po' frettolose e poco dettagliate. Per questo motivo e per il fatto che voglio essere più presente con i miei pareri letterari, ho deciso di iniziare ad utilizzare un nuovo metodo di analisi dei libri. Se vi può far piacere, più avanti scriverò un articolo al riguardo. Questo metodo mi permette di essere più oggettiva nei vari pareri e soprattutto, più dettagliata. Spero che da questo momento le mie recensioni diventeranno più utili e approfondite di sempre. 


Titolo: Warcross, #1
Autore: Marie Lu
Editore: Piemme
Data di uscita: 3 aprile 2018
Pagine: 324
Prezzo: 18,00€
Dove Trovarlo: 


Per i milioni di persone che si connettono ogni giorno, Warcross non è solo un gioco, è un modo di essere. Per alcuni rappresenta una via di fuga dalla realtà, per altri una fonte di profitto. La giovane hacker Emika Chen sbarca il lunario braccando i giocatori entrati nel giro delle scommesse illegali. Ma l'ambiente dei cacciatori di taglie, oltre a essere pericoloso, è molto competitivo. Sempre al verde, per racimolare una somma di denaro di cui ha urgentemente bisogno, Emika hackera la partita inaugurale del Campionato di Warcross e, senza volerlo, si ritrova dentro il gioco. È certa che il suo errore le costerà l'arresto, e l'ultima cosa che si aspetta è la telefonata del creatore di Warcross, l'affascinante miliardario giapponese Hideo Tanaka, con una proposta impossibile da rifiutare. Un volo per Tokyo ed Emika si ritrova catapultata nel mondo che fino a quel momento aveva solo potuto sognare. Ma presto le sue indagini sveleranno l'esistenza di un oscuro complotto le cui implicazioni vanno ben oltre i confini dell'universo di Warcross.

E' passato un po' di tempo da quanto la mia voglia di leggere era più forte della stanchezza. Erano mesi che non vedevo l'ora di ritagliarmi un piccolo spazio, anche di qualche minuto, per poter leggere qualche lettura del libro in lettura. Era diverso tempo che la stanchezza per la nuova vita da universitaria andava a coprire la gioia e la bellezza del mio hobby preferito: la lettura. Una sera, non so come mi è preso, ho deciso di rispolverare questo titolo ormai in libreria da diverso tempo. Avevo una grande paura che non mi piacesse poi così tanto come le letture precedenti. Con il morale un po' basso e tanta voglia di ritrovare il piacere della lettura, ho iniziato la lettura di questo libro. Fin da subito mi sono innamorata dello stile di scrittura di Marie Lu. Si viene catapultati fin dalle prime pagine all'interno della storia, dando quasi per scontato il fatto che tu conosca le regole di questo mondo. Sebbene questo brusco tuffo all'interno di Warcross, non ho sentito la confusione solita nell'entrare a vivere per qualche ora in un mondo del tutto nuovo. Continuando nella lettura, continuando a leggere la storia di Emika, ogni regola del mondo immaginario creato da Marie Lu, viene spiegata. Il modo di esplicare le regole dell'autrice è molto particolare. Non sempre quest'ultime sono esplicite, anzi spesso vengono lasciate come sfumatura alle parole che descrivono la vita e le avventure della protagonista. Un trucco molto rischioso che può svilupparsi solo in due direzione: una meraviglia o una catastrofe. In questo caso rientriamo nella prima categoria. Anche se non conoscevo nulla di questo mondo, non ho provato la famosa sensazione di estraneità. La nostra protagonista Emika è una ragazza che non ha sempre vissuto nel modo più felice possibile. Orfana di entrambi i genitori, si trova a badare a se stessa da adolescente. Al giorno d'oggi, molti di noi si ritroverebbero spaesati nella sua situazione, ma lei è un grande esempio da cui prendere spunto. Quando ormai pensava che la sua vita non potesse più migliorare, si è rimboccata le maniche per poter creare qualcosa a cui appigliarsi per poter riemergere dalle fredde acque della depressione. Un personaggio da cui le giovani ragazze dovrebbero prendere esempio: cercare sempre una via di uscita e provare a migliorare sempre se stessi. Un libro di formazione vestito da distopico. Non mi sono mai piaciuti più di tanto i distopici, ma questo libro non si può classificare solamente sotto questa etichetta. Nascosto sotto le parole descrittive di un mondo futuro, c'è un mondo ancora più grande. Ci sono diversi messaggi che l'autrice ci vuole comunicare, ma in questa recensione mi voglio soffermare solo su due. Il primo, già precedentemente accennato, riguarda alla crescita personale e alla maturazione di una ragazza che ha dovuto imparare tutto dalla vita. Sola, affamata e senza una casa è riuscita a raccogliere il meglio che la vita poteva offrirle. Il secondo è che il passato deve rimanere nel passato e non condizionare la tua vita presente e le tue scelte. Libro super consigliato. Dopo tanto tempo è stato il primo libro che avevo davvero voglia di leggere.

mercoledì 6 febbraio 2019

#22 Segnalazione -"Security" di Isabel Cirillo

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Oggi vi porto la segnalazione di un nuovo libro appena uscito. 


Titolo: Security
Autore: Isabel Cirillo 
Editore: Lettere Animate Editore
Genere: Romance Erotico/Thriller
Data di uscita: 15 gennaio 2018 
Pagine: 146 
Prezzo cartaceo: € 10,00
Prezzo ebook: € 2,99
Dove Trovarlo:


Isabel, una ragazza all'apparenza come tutte le altre. Ha venticinque anni, è aiuto cuoco in uno dei più famosi ristoranti della città, ha una migliore amica e un sogno da realizzare. L’unica pecca? Un ex fidanzato pericoloso a piede libero. Otto anni dopo la fine della loro relazione, Isabel riuscirà a buttarsi tutto alle spalle. Durante il turno del pranzo, al ristorante, lei inciamperà letteralmente in Cosimo, un uomo misterioso, più grande, ma che le farà perdere completamente la testa. I due si vogliono, si cercano, ma la loro storia non avrà inizio facilmente, perché un altro uomo tiene Isabel tra le braccia: Carlo, innamorato di lei da svariati anni. Proveranno a stare insieme, ma con Cosimo sempre in mezzo ai piedi. 


Il mio sguardo andò sul suo viso e fui catturata all'istante dai suoi occhi neri come il buio di una notte senza Luna, fissi nei miei. Non riuscivo a non guardarlo, aveva capelli neri e barba incolta, ma curata. Non era un granché a primo impatto, ma aveva quel fascino proprio, che lo contraddistingueva da tutti gli altri. Era decisamente bello per me, ma non per le altre.  «È tutto ok?» mi chiese riportandomi alla realtà. «Sì, mi hai salvato la vita!»


martedì 5 febbraio 2019

#21 Segnalazione - "Oltre Le Bugie" di Jess L

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Questo è il periodo delle segnalazioni. Oggi torno a parlarvi di una nuova uscita self.

Titolo: Oltre le bugie
Autore: Jess L
Editore: Self publishing
Genere:  Contemporary romance
Finale: Autoconclusivo
Data di pubblicazione: 4 febbraio
Pagine: 240
Prezzo: E-book a €2,99 (il 4 e il 5 febbraio a €0,99) – Cartaceo a €9,90


Chi è che non mente? È nella natura umana farlo, a volte per proteggerci, a volte per non scoprirci troppo. Per Claire? Per Claire è una cosa normale. Quando si rende conto che la cosa sta degenerando, decide di fare qualcosa.
Non può andare avanti a “proteggere” i suoi genitori, non può mostrarsi sempre la fredda e l’algida della situazione, non può continuare a mentire ai suoi amici. Non può nemmeno portare avanti questa sottospecie di “relazione” col fratello della sua migliore amica. Sì, proprio con Matthew, il ragazzo che non ha mai sopportato, con cui ha passato anni a battibeccare e a parlarne male.
Eppure, non si sa come, ma quando hanno iniziato a parlare ha scoperto nuove cose di lui e, soprattutto, ha capito che non è tutto come sembra, c'è sempre una doppia faccia in una medaglia.
Tra risate, battibecchi e frasi al vetriolo, si verrà al nodo di tutto, e si scoprirà che c'è sempre qualcosa dietro a ogni bugia. Forse anche i sentimenti e l'amore.
 «Claire, tu parli troppo... odio che tu voglia sempre avere l’ultima parola. Sei
impertinente, insistente e fingi di essere stronza e menefreghista, ma sei molto di più e non lo sopporto. E non lo sopporto solo perché vorrei scoprire tutto, vorrei capirti. Mi stai mandando fuori di testa». Le sue parole mi lasciano di sasso. Pensavo fossimo venuti a casa sua per una sveltina, per spegnere il cervello... non per disintegrare anche il mio ultimo neurone.
«Ma che stai dicendo?» Chiedo a bassa voce, a corto di fiato. «Dico che ti voglio». Le sue parole dovrebbero rasserenarmi, ma c’è un tarlo che si è
insinuato nella mia mente. 
Torinese, 26 anni, scrive da poco prima di diventare maggiorenne. Ha iniziato a mettere le sue idee su "carta" quando ha scoperto le fan-fiction, e da quel momento non ha più smesso. Legge fin troppi libri romance, e quando non è immersa in qualche romanzo, è sicuramente presa in qualche maratona di telefilm. Al suo attivo ha un solo altro romanzo, ma conta di far prosperare il numero, perché ha ancora tante storie da raccontare.

lunedì 4 febbraio 2019

#20 Segnalazione - "Tutta colpa di un dolce" di Federica Giulia Giordano

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Anche oggi vi porto la segnalazione di un nuovo romanzo, uscito il 15 gennaio per la Butterfly Edizioni. 


Titolo: Tutta colpa di un dolce
Autore: Federica Giulia Giordano
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Romanzo rosa
Data di pubblicazione: 15 Gennaio 2019
Pagine: 151
Prezzo: 1,99 (0,99 fino a fine Gennaio)
Dove Trovarlo:  


Lemon Green è una giovane pasticcera che ama preparare dolci e vivere a Sherbetlake, una piccola cittadina dove tutti si conoscono. La sua vita tranquilla viene scombussolata dall'incontro, o meglio scontro, con Noah Jones, il figlio minore della famiglia più ricca della città. Lui, affascinante, sicuro di sé ma soprattutto prepotente, maleducato e scontroso, è uno snob pieno di sé e non le fa di certo una buona impressione. Il suo obiettivo è stargli il più lontano possibile... Ma il destino li obbligherà a lavorare fianco a fianco a un progetto comune. Lemon scoprirà così che quel ragazzo fastidioso dagli occhi magnetici è più di quello che mostra e allora saranno guai...


domenica 3 febbraio 2019

#19 Segnalazione - "Sotto la superficie" di Ilaria C.

Buongiorno miei carissimi lettori, come state? Mi scuso per essere poco presente, ma la sessione invernale è alquanto impegnativa. Oggi vi voglio segnalare un nuovo libro self,  una storia a tematica gay, che tratta anche dell'omofobia nel mondo dello sport.


Titolo: Sotto la superficie
Autore: Ilari C.
Editore: self-published
Data di uscita: 15 marzo 2018
Pagine: 228
Genere: romance mm contemporaneo
Prezzo: ebook 2,99 euro (in offerta fino al 24 gennaio a 0,99 euro) – cartaceo 13,25 euro
Dove Trovarlo:

Pur facendo parte di una serie è autoconclusivo


Link al blog con info sulla serie: www.ilariclibri.wordpress.com

Cristian è il famoso numero 10 della Roma City, e ha tutto quello che desidera a portata di mano. Il calcio gli ha permesso di pagare i debiti di suo padre, e il successo di assecondare il suo bisogno di attenzioni. Il calcio gli ha dato tutto, a patto di non rivelare la sua bisessualità.

Samir è un pugile franco-tunisino di successo che per diventare tale è dovuto sfuggire al controllo di un padre violento. Sa chi dovrebbe essere, per suo padre, per i suoi connazionali, per la stampa, ma non chi realmente è. Perennemente in bilico tra il suo istinto di autodistruzione e la sua voglia di riscatto, è giunto a un compromesso: lui degli uomini non si innamora e questo, pensa, basta a renderlo come gli altri lo vogliono. Quando Cristian e Samir si incontrano si dicono entrambi che è solo sesso.

Cristian vuole concentrarsi sul calcio e su suo figlio. Samir ci tiene a restare l’eroe nell’immaginario collettivo dei suoi connazionali, e gli eroi, gli è stato insegnato, non sono gay. Ma la pressione dei tabloid, la curiosità morbosa dei fan, e, soprattutto, ciò che agita i loro cuori, rischiano di frantumare le loro maschere. Cosa si cela davvero sotto la superficie?

giovedì 31 gennaio 2019

#NEWS - A Marzo Arriva Sarah J. Maas In Italia!!

Buongiorno miei carissimi lettori, ormai questa voce sta girando da diversi mesi sul blog e io vi porto questo articolo con la data confermata dalla casa editrice. A marzo arriva finalmente la serie che ha spopolato sul mondo Bookstagram da quando è uscita, sto parlando di ACOTAR: A Court of Throns and Roses.


Titolo: La corte di rose e spine
Autore: Sarah J. Maas
Editore: Mondadori
Data di uscita: 19 marzo 2019
Pagine: ?
Prezzo: 16,90
Clicca per preordinarlo su Amazon:



Feyre's survival rests upon her ability to hunt and kill - the forest where she lives is a cold, bleak place in the long winter months. So when she spots a deer in the forest being pursued by a wolf, she cannot resist fighting it for the flesh. But to do so, she must kill the predator and killing something so precious comes at a price ...

Dragged to a magical kingdom for the murder of a faerie, Feyre discovers that her captor, his face obscured by a jewelled mask, is hiding far more than his piercing green eyes would suggest. Feyre's presence at the court is closely guarded, and as she begins to learn why, her feelings for him turn from hostility to passion and the faerie lands become an even more dangerous place. Feyre must fight to break an ancient curse, or she will lose him forever.

The start of a sensational romantic fantasy trilogy by the bestselling author of the Throne of Glass series.

Contains mature content. Not suitable for younger readers.

TRADUZIONE A CURA DI MARTINA:

La sopravvivenza di Feyre si basa sulla sua capacità di cacciare e uccidere: la foresta in cui vive è un luogo freddo e desolato nei lunghi mesi invernali. Quindi, quando vede un cervo nella foresta inseguito da un lupo, non può resistere alla lotta per la carne. Ma per farlo, deve uccidere il predatore e uccidere qualcosa si così prezioso ha un prezzo...

Trascinata in un regno magico per l'omicidio di una fata, Feyre scopre che il suo rapitore, dal volto oscurato da una maschera ingioiellata, si nasconde molto più di quanto i suoi penetranti occhi verdi suggerirebbero. La presenza di Feyre alla corte è strettamente sorvegliata, e mentre lei inizia a imparare perché, i suoi sentimenti per lui si trasformano dall'ostilità alla passione e le terre fatate diventeranno un posto ancora più pericoloso. Feyre deve combattere per rompere un'antica maledizione, o lei lo perderà per sempre.

Contiene contenuti per adulti. Non adatto a giovani lettori.